Home » Attualità » Dopo la difesa della razza, al Pd manca solo di rivendicare le colonie

Dopo la difesa della razza, al Pd manca solo di rivendicare le colonie

 

 

 

La deriva intellettuale Partito democratico non ha confini. Con Prestipino si erge a paladino dell'italianità. Ma ad essersi estinti sono i politici che si prendono mezzo secondo per pensare prima di parlare.

 

Dopo il piddino che difende Placanica rimproverandogli solo di non aver preso meglio la mira, arriva la piddina che invoca la difesa della razza italiana. All’appello mancano quello che rivendica le colonie in Africa orientale e quello che vuole spezzare le reni alla Grecia, ma siamo solo alla fine di luglio, c’è ancora tempo. La deriva intellettuale e politica del Pd ci riserva sicuramente ancora molte altre occasioni per dar di testa contro il muro. Per oggi concentriamoci sullaccorata perorazione di Patrizia Prestipino, membro della direzione nazionale dem e responsabile del Dipartimento difesa degli animali.

 

Forse proprio questa sua qualifica l’ha indotta ad affrontare il problema della scarsa natalità in Italia con linguaggio zootecnico, da allevatrice più che da politica: «Per continuare la nostra razza bisogna dare sostegno concreto alle mamme, altrimenti si rischia l’estinzione tra un po’», ha detto ai microfoni di una radio locale. Ora, in un Paese civile «razza» dovrebbe essere usato esclusivamente per indicare l’omonimo pesce della classe dei Cartilaginei, le cui ali sono ottime in padella con olive e pomodorini, e che in effetti, a causa di una caccia indiscriminata, potrebbe presto correre rischi di estinzione.

la «nostra razza» in senso etnico non corre più rischi di estinzione del Siberian Husky

 

Un grido d’allarme in favore della sopravvivenza della razza italiana (che nei nostri mari è presente con ben tre specie: la quattrocchi, la chiodata e la monaca) sarebbe stato quanto mai appropriato in bocca a una politica specializzata nella difesa degli animali, fauna ittica compresa. Purtroppo Prestipino si riferiva a quella umana: «Vi rendete conto che siamo il Paese più anziano d’Europa? Che fra qualche anno non avremo più ragazzi italiani?» ha esclamato l’esponente Pd. Tutto vero, senonché è più probabile che i ragazzi italiani spariscano perché se ne vanno in Stati in cui gli under-30 trovano lavoro, stipendio decente e pure incentivi a metter su famiglia.

L'ESTINZIONE DEI POLITICI CHE PENSANO. In questa prospettiva la «nostra razza» in senso etnico non corre più rischi di estinzione del Siberian Husky, che anche se non nasce in Siberia ma in un allevamento di Ferrara o di Boston resta un Siberian Husky. Ad essersi ormai estinta senza speranza pare la razza dei politici italiani che si prendono mezzo secondo per pensare prima di parlare. La loro mamma, a differenza di quella dei cretini, ha da tempo grosse difficoltà di concepimento. Se Matteo Renzi, come ha annunciato, vuole davvero sostenere le mamme, inizi da lei.

 

http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2017/07/26/dopo-la-difesa-della-razza-al-pd-manca-solo-di-rivendicare-le-colonie/212491/

27/07/2017