Home » Attualità » Stupri in Italia, Caffo: «La nostra è una società in cui la violenza è

Stupri in Italia, Caffo: «La nostra è una società in cui la violenza è

naturalizzata» 
 
|  
 

La bufala della foto delle due ragazze americane di Firenze

 
 

“Io sono stato potenzialmente uno stupratore, un assassino, un medico, un falegname, tutto e il contrario di tutto”. Commenta così, citando Tiziano Terzani, il filosofo Leonardo Caffo i casi dello stupro di Rimini e quello di Firenze.

 

GUARDA ANCHE > CHARLIE, CAFFO: «COME DICEVA LUCREZIO, LA VITA NON SEMPRE VA CONSERVATA» VIDEO

Perché è spesso l’ambiente che condiziona. «Il fatto è che non vogliamo entrare nella potenziale violenza che ognuno di noi è in grado di esercitare. Questo avviene sia nei commenti su queste cose che nelle azioni stesse». «Lo stupro va condannato a prescindere ma perché abbiamo due pesi e due misure?», aggiunge. «La nostra è una società in cui la violenza è naturalizzata, dall’insulto su Facebook allo stupro. Se non ci addentriamo dentro la natura delle cose non capiremo mai il problema».

 
 

 
 
No, quelle in foto non sono loro
 
http://www.giornalettismo.com/archives/2631082/stupri-italia-caffo-video
11/09/2017